Isolante neutralizzante antimacchia

Isolante neutralizzante antimacchia

12,00 €
Tasse incluse

Sale idrosolubile neutralizzante

A base di composti d’alluminio e silicati, viene usato per il trattamento dei fondi murali prima della loro verniciatura o riverniciatura. E’ imbattibile nel trattamento delle macchie di fumo e d’acqua ferma, che elimina con facilità e a costi molto ridotti.

I campi di applicazione sono principalmente due. Può essere utilizzato come:

a) isolante neutralizzante di macchie d’acqua ferma (aloni), di nicotina, fuliggine e fumo;

b) sottofondo su intonaci pronti, intonaci di gesso, calce e cemento, con azione indurente e rassodante.

Confezione

Descrizione

Come sottofondo Ukin regola l’assorbenza del fondo consentendo una migliore rispondenza delle tinte sovrapplicate. Ukin rafforza i fondi. Evita che la carta da parati si stacchi da fondi poco portanti. Va bene per rafforzare gli intonaci troppo morbidi (o divenuti tali per vecchie infiltrazioni d’acqua) e le superfici sabbiose. Serve inoltre per isolare le macchie di calce o cemento fresche e in particolare i rappezzi e le riprese dovute a stuccatura di rotture o screpolature dell’intonaco. Ukin facilita la rimozione di vecchie pitture a colla e a calce. Un’applicazione di Ukin su tali pitture da’ luogo a una reazione che sgretola le pitture stesse. Ukin è adatto per lavori all’interno. L’uso di Ukin all’esterno è meno efficace, è opportuno quindi ripetere l’applicazione più volte. Non essendo Ukin il prodotto adatto per questo uso specifico non è possibile garantire l’efficacia al 100%.

Ukin si può applicare a pennello o spruzzo. La diluizione con acqua varia a seconda dell’uso e dipende dall’esperienza dell’applicatore. Per uso contro le macchie diluire il pacchetto da 1 kg con 2-3 litri di acqua. Si ottiene una soluzione con la quale si possono trattare 20/25 mq. Per uso come sottofondo diluire 1 kg con 4-6 litri di acqua; la soluzione ottenuta è sufficiente per trattare 40/60 mq. Trattare con particolare cura i margini delle macchie. Per isolare il gesso è opportuno dare due mani lavorando bagnato su bagnato. Anche nell’uso come sottofondo la concentrazione può variare a seconda delle condizioni del fondo. Non esiste il pericolo, come con gli altri tipi di isolanti, di isolare troppo, creando tensioni che possono rovinare la pittura successiva. Dopo il trattamento con Ukin non è necessario lavare la parete, basta eliminare con una spazzola la polvere di reazione che si forma talvolta in superficie, soprattutto in presenza di calce. Anche nel caso di uso di Ukin per rimuovere vecchie pitture a colla o a calce, l’asportazione delle pitture e della polvere di reazione avviene a secco, senza bisogno di bagnare le pareti e attendere che si asciughino. Si può poi procedere a isolare il fondo, sempre con Ukin.

UKIN per neutralizzare: sciogliere il contenuto del pacco in 2/3 litri di acqua ed applicare la soluzione in abbondanza sulle macchie da neutralizzare. Togliere la polverina bianca che resta dopo la reazione, attendere che il muro sia asciutto e iniziare la tinteggiatura prevista. Le macchie non riaffioreranno più. In casi difficili ripetere l’operazione a muri asciutti.

Ukin come sottofondo: sciogliere il contenuto del pacco in 4/6 litri di acqua ed applicare sui supporti (intonaco, calce, gesso, ecc.). E’ possibile applicare le tinteggiature immediatamente dopo l’applicazione di Ukin e asciugamento superficiale del muro. Ukin sostituisce con vantaggio i comuni sottofondi all’acqua.

Ukin per isolare: sciogliere il contenuto del pacco in 6 litri di acqua ed applicare sui supporti (intonaco, calce, gesso, ecc.). Ukin evita il formarsi di striature biancastre, che appaiono a lavoro finito, soprattutto sulle tinte forti, in presenza di certe percentuali di calce nei supporti da tinteggiare. Per isolare il gesso è opportuno dare 2 mani.

Dettagli del prodotto

Ukin
24 Articoli

Recensioni

Nessuna recensione

Potrebbe anche piacerti